Loading…
La nostra selezione per febbraio 2018

La nostra selezione per febbraio 2018

Il delizioso riso alla zucca e calendule e le saporitissime melanzane sottolio di Daniela Trovanelli.  Com’è nata questa passione? Fin da quando era  bambina le è sempre piaciuto stare in cucina . Dopo aver studiato due anni economia domestica ad Aarau si è  trasferita in Ticino dove ha fatto la scuola alberghiera per poi gestire un ristorante a Carona. Per risollevarsi da un momento un pò difficile della sua vita ha deciso di dedicarsi alla produzione di cesti di castagno e di prodotti fatti in casa. Al primo mercato hanno subito riscosso un discreto successo. In 12 anni è diventato il suo lavoro principale. La potete trovare ogni sabato al Mercato di Bellinzona ma anche a dei mercati oltre Gottardo dove ha già vinto diverse volte il premio per il miglior artigianato. Daniela ci racconta: “ Mi piace usare prodotti nostrani , niente conservanti e ci metto la mia passione in ogni prodotto che faccio. Mi piace provare, mescolare nuovi gusti e creare miscele nuove. Un’altra mia grande passione sono i cesti fatti a mano. Ogni martedì vado alla Casa Andreina di Lugano a lavorare con I ciechi e ipovedenti come insegnante di cesti”.

Cose le piace del Ticino?  Adesso che vive qui da 35 anni può dire che le piace il clima molto mite e gli ottimi  prodotti nostrani che si possono trovare.

www.danielatrovanelli.ch


I Biscotti alla Farina Bona della Swisscookies di Paul Forni. Paul Forni ci fa sorridere quando racconta del suo amore per la Farina Bona della Valle Onsernone: «Mi piace per il profumo, il colore e la consistenza. Questa farina mi fa impazzire: quando preparo l’impasto per i biscotti mi ci tufferei dentro... sono molto goloso!» A chi assaggia i suoi biscotti, vuol trasmettere la sensazione di gustare un prodotto naturale fatto con ingredienti genuini. Infatti spiega: «La passione che metto nella produzione mi porta a voler sempre migliorare i miei biscotti. A breve voglio eliminare la farina bianca che, anche se ticinese, è comunque un prodotto raffinato, e sostituirla con una bigia integrale (ticinese); così come lo zucchero bianco raffinato, che sarà sostituito da quello grezzo di canna bio. Sto facendo prove con questi ingredienti allo scopo di produrre biscotti sempre più naturali.»

Curiosità:

La confezione dei biscotti avviene sempre in collaborazione con gli utenti della Fondazione Diamante. Inoltre, per ogni prodotto venduto (biscotti o cioccolata), 10 cts sono devoluti alla fondazione Greenhope, che in Svizzera fornisce sostegno ai bambini malati di cancro www.greenhope.ch

www.swisscookies.ch


Il fresco e fruttato vino bianco Ariete di Valsangiacomo Vini è piacevole da gustare in qualsiasi momento!

Una passione che ha preso vita grazie a Giovanni Valsangiacomo, fondatore dell’azienda nel lontano 1831! Da allora i suoi successori, compreso Uberto Valsangiacomo attuale proprietario, non hanno mai smesso di amare la viticoltura. Con questo vino desiderano suscitare “stupore”. Il vitigno è lo stesso utilizzato per produrre i vini rossi con la differenza che la buccia viene separata dalla polpa così da non avere colore nel mosto.

Curiosità:  Parte della cantina è stata costruita direttamente nella roccia del Monte Generoso. Su una parete sono stati scavati dei fori che servono a portare l’aria fresca della montagna direttamente all’interno così da avere condizioni di temperatura e umidità costanti tutto l’anno. Hanno insomma una climatizzazione ecofriendly! Potete andare a trovarli per vedere con i vostri occhi.

www.valswine.ch

Formaggio stagionato di mucca - Agriturismo lo scoglio

Marco ci racconta: “la passione mi è stata tramandata da mio nonno che aveva alcune mucche e coltivava tabacco. A sette anni mi hanno regalato la prima capretta, mio papà pensava a un capriccio passeggero...invece eccomi qua!
Alle persone che assaggeranno il mio formaggio vorrei trasmettere il sapore e i profumi dell'erba di queste montagne. Inoltre nutriamo le mucche con semi di lino per ottenere un prodotto ricco in omega 3, più salutare sia per i bovini che per le persone che mangiano i nostri prodotti. Il Ticino mi piace perché è una zona di confine che ha assorbito tante qualità da molteplici popoli che hanno abitato o semplicemente attraversato queste zone, lasciando conoscenze e tradizione diversi da valle a valle, da paese a paese.”

www.azienda-agricola-scoglio.ch

I cotechini del Nuovo Macello Avegno